Il protocollo internazionale di misura e verifica dei risultati (IPMVP)

L’International Performance Measurement and Verification Protocol (IPMVP®) è una raccolta delle migliori pratiche oggi disponibili per verificare i risultati di progetti di efficienza energetica, efficienza idrica e fonti rinnovabili in qualsiasi campo, dagli edifici civili ai siti industriali.

L’IPMVP® è uno strumento per valutare i reali benefici energetici ed economici degli interventi ed è quindi molto utile quando si propongono interventi di miglioramento dell’efficienza e si attua un controllo nel tempo dell’andamento dei risparmi, come nelle diagnosi energetiche, nei sistemi di incentivazione basati sui risultati ottenuti e nei sistemi di gestione dell’energia. Inoltre, essendo condiviso dalle parti, si rivela uno strumento fondamentale nei contratti a prestazioni garantite (Energy Performance Contract – EPC) con le ESCO, minimizzando i costi di transazione legati all’insufficiente conoscenza degli aspetti tecnici, gestionali, comportamentali, etc.

Gli investimenti effettuati nel campo dell’efficienza energetica sono uno dei mezzi più efficaci per contenere gli elevati costi economici e ambientali legati all’uso dell’energia. L’efficienza energetica è una riduzione della quantità di energia necessaria a parità di “risultato” e richiede quindi particolari procedure per poter confrontare correttamente la situazione ante e post intervento.

Un meccanismo che può aiutare a realizzare interventi di efficienza energetica anche in assenza di risorse economiche e di personale specializzato è proprio quello degli EPC, ovvero contratti in cui il fornitore garantisce sia la fornitura del servizio che il raggiungimento di determinati obiettivi nel tempo.

Risulta evidente – per tutti gli investimenti in efficienza energetica, e in particolare per quelli realizzati all’interno di un contratto EPC – la necessità di un protocollo di Misura e Verifica (M&V) condiviso a tutela sia del committente che del fornitore.

Negli anni novanta per i contratti delle ESCO è stato sviluppato negli Stati Uniti un protocollo di misura e verifica, che si è evoluto e internazionalizzato, diventando l’IPMVP®, attualmente tradotto in 16 lingue e diffuso in tutto il mondo. Dal 2004 il protocollo è mantenuto e pubblicato dalla Efficiency Valuation Organization (EVO®).

L’IPMVP® prevede due approcci e quattro opzioni che consentono di coprire tutti i possibili casi, dando un peso differente al risparmio generato dal singolo intervento e agli effetti sinergici con altri interventi e con l’edificio e gli impianti esistenti.

Un altro aspetto importante è l’accuratezza delle valutazioni, che è funzione delle risorse. L’IPMVP® richiede che l’accuratezza venga valutata, ma lascia ampia flessibilità alle parti di decidere qual è l’accuratezza più appropriata per ogni progetto.

L’IPMVP® fornisce dunque procedure che, se realizzate correttamente, consentono ai diversi attori coinvolti nei progetti di efficienza di individuare parametri e procedure per caratterizzarne i benefici e tenerli sotto controllo nel tempo.

La FIRE è il partner nazionale di EVO® e, oltre ad aver tradotto il protocollo in Italiano, offre corsi di formazione: introduttivi (L2) e per la certificazione CMVP®  dei professionisti certificati della misura e verifica (L3).

La certificazione internazionale è rilasciata dall’AEE® (Association of Energy Engineers) in collaborazione con EVO® ed è riconosciuta in modo diffuso a livello mondiale.

Approfondimenti